NEWS - Scuola di scacchi a Pordenone

Impara gli scacchi con noi, adesso!
SCUOLA DI SCACCHI [VERA MENCHIK]
Impara gli scacchi con noi, adesso!
SCUOLA DI SCACCHI [VERA MENCHIK]
Vai ai contenuti

Corso di scacchi Leo Major

Scuola di scacchi a Pordenone
Pubblicato da in Tornei · 16 Dicembre 2019
Nel pomeriggio di sabato 14 presso la Casa dello Studente si è tenuto un piccolo torneo aperto a tutti i corsisti della scuola di Scacchi, Torneo con classifica finale e orologio in moto ( 12 minuti a testa per finire la partita con incremento di tre secondi dopo ogni mossa giocata).
Ha partecipato un giovane liceale, il quale al terzo turno si è trovato in una posizione difficile, avendo un re, una torre, due alfieri e tre pedoni contro re, donna, torre, alfiere e sei pedoni l’avversario.
Ma ad un cero momento si è materializzata sulla scacchiera una posizione (diagramma 1) vinta per il bianco. L’ultima mossa del nero è stata Donna da e7 a h4.  E adesso il bianco muove e da scacco matto in tre mosse. È parecchio difficile, prendetevi il vostro tempo e muovete i pezzi!
Quello che mi preme sottolineare è che il vostro collega ha creato la situazione sulla scacchiera per vincere brillantemente, lavorando con la propria intuizione, che l’ha portato ad individuare nella casa g7 il punto debole dello schieramento avversario. Questo pedone in g7, baluardo difensivo posto proprio di fronte all’invitto monarca, viene attaccato dalla Torre in g1 e dall’alfiere posto in b2, l’azione combinata dei due pezzi era in potenza micidiale e vincente, rendendo la presenza della donna nera un qualcosa di poco utile per una difficile salvezza.
La combinazione non è stata realizzata in partita, ma non è importante, non è decisivo solo ciò che si manifesta ma anche le possibilità hanno un loro degno valore.

Seguiamo la soluzione:

La tecnica-tatticismo dello scacco di scoperta è un utile strumento per realizzare un vantaggio decisivo, nella posizione a voi sottoposta ci sono tante linee nascoste, una di queste porta alla cattura della donna nera ( Torre prende pedone g7 con scacco, il Re deve per forza spostarsi nell’angolo in h8 perchè non può suicidarsi catturando la Torre difesa dall’alfiere in b2, quindi la torre si sposta e va in g4, scacco al re di alfiere e si minaccia anche la donna con la torre).

 
A cura della Scuola Di Scacchi Vera Menchik



Scuola di scacchi "Vera Menchik"
Sede
Via Rovereto 14 Pordenone
Altre sedi per i corsi
Casa dello studente Via Concordia, 7
Sala multifunzione BCC Via Mazzini, 47

Contatti
info@scuolascacchipordenone.eu
vanni@tissino.it
340 472 7306
347 174 9672
Informazioni
Scuola di Scacchi "Vera Menchick"
riconosciuta dalla FSI (delibera nr.23 del 30/03/2019)
Direttrice Tecnica Veronika Goi
Responsabile Vanni Tissino
Torna ai contenuti